La nostra storia

Le tappe fondamentali della nostra attività dal 1997 ad oggi

PCM 98: il software per gli edifici in muratura esistenti più utilizzato per le attività di ricostruzione in Umbria e Marche dopo gli eventi sismici del 1997.

Fin dalle origini, Aedes Software si è posta un obiettivo preciso: creare un 'ponte' fra la Ricerca Scientifica e la Tecnica Applicata. Attraverso un servizio completo, dalla produzione diretta dei codici di calcolo all'assistenza all'uso, Aedes si impegna a seguire in modo approfondito l'attività di progettazione degli Utenti.
Il continuo confronto con gli utilizzatori e con le autorità di controllo (Genio Civile) ha consentito, negli anni, il rispetto dei requisiti richiesti al software di progettazione.
Dopo gli eventi sismici in Umbria e Marche del 1997, Aedes è stata presente a fianco dei Progettisti per la ricostruzione: PCM 98 è così divenuto il software maggiormente utilizzato in tale attività, contribuendo al rispetto dei Criteri di Calcolo per la Progettazione degli Interventi, promossi dalla Regione Umbria, che in quel periodo affiancarono le Norme nazionali vigenti.
A PCM si sono poi affiancati ACM (prima versione: 1998), per Aperture e Cerchiature in Murature portanti, e SLC (prima versione: 1999) per i Solai misti in Legno e Calcestruzzo, costituendo un insieme di software dedicati agli edifici esistenti che sarebbero successivamente confluiti in una vera e propria collana.
 

Nel 2000 Aedes ha rinnovato la presentazione dei propri software, assemblati nella collana Aedes 2000.


Nel 2000, a PCM, ACM, SLC si sono affiancati NTC (per una consultazione ragionata delle Norme, EuroCodici inclusi) e SAV, per archi e volte in muratura, un software che resta a tutt'oggi ineguagliato nel proprio settore.
Partendo dagli studi di Jacques Heyman, rielaborati da docenti della Facoltà di Architettura di Firenze, SAV ha contribuito in modo fondamentale a modificare l'approccio dei Progettisti contemporanei verso queste tipologie strutturali, governate non dall'elasticità ma dal comportamento sostanzialmente rigido-fessurativo con algoritmi di ottimizzazione vincolata (controllo della posizione della curva delle pressioni).
E' stato così' compiuto un passo importante a favore della consapevolezza di come queste strutture murarie venivano concepite e realizzate nel passato, secondo criteri di stabilità dell'equilibrio ben interpretati dalla Statica Grafica. Poiché in generale questi metodi di dimensionamento non fanno parte del bagaglio di conoscenze degli Ingegneri strutturisti, SAV ha svolto e svolge ancora oggi un ruolo molto importante per la valutazione di sicurezza e il consolidamento delle strutture voltate in muratura.
Nella confezione di Aedes 2000 era distribuito un volume ancora oggi ricordato e consultato da molti Progettisti: 'Progettazione di Costruzioni in Muratura', di Francesco Pugi, contenente tutti i riferimenti teorici e applicativi conformi alle Norme all'epoca vigenti, inclusa la Legge 61/98 per la ricostruzione in Umbria e Marche.
 

A partire dall'Ordinanza 3274 del 2003, per alcuni anni l'evoluzione normativa è stata incalzante ed ha generato per i Progettisti la necessità di continui aggiornamenti professionali.
I software sono stati revisionati e integrati con nuove metodologie, e la collana Aedes 2000 si è rinnovata, includendo nuovi titoli.



Negli anni 2005-2006, ai programmi già noti si sono uniti PCS (Prontuario per il Calcolo delle Strutture), SVM (estensione spaziale di SAV dedicata alle volte a crociera) e PCE, in sinergia con PCM, per l'applicazione delle nuove analisi modali e pushover. Seguendo l'evoluzione delle Normative e delle metodologie di calcolo, Aedes ha introdotto nel proprio software le nuove analisi elaborate come evoluzione delle metodologie note e usate da tempo nel settore. 
E' stato così possibile 'traghettare' i Professionisti dal Metodo Por e similari verso la nuova pushover. A questo aspetto è stato dedicato il libro incluso nel pacchetto: 'Edifici in Muratura e nuova Normativa Sismica', di Francesco Pugi, con software in versione tutorial per PCM-PCE. 
Il pacchetto Aedes 2000 ha in seguito integrato: 
- nel 2007 il volume 'Sistemi Voltati in Muratura', scritto da Francesco Pugi insieme ai Docenti Autori dell'algoritmo di calcolo utilizzato in SAV;
- nel 2010, il libro 'Aperture e Cerchiature in Murature portanti', di Francesco Pugi, un grande successo editoriale che ha presentato l'argomento non in chiave di manualistica del software ACM, ma più in generale come indagine sugli interventi locali nelle pareti murarie.
 

Nel 2013 Aedes ha totalmente rinnovato l'ambiente operativo di PCM, unificando le funzioni di modellazione e di analisi in un'unica interfaccia innovativa, con comandi appositamente studiati per un utilizzo intuitivo del software.


Negli anni successivi, Aedes ha proseguito le attività di Sviluppo e Ricerca, elaborando molti approfondimenti (reperibili in questo sito nelle sezioni Supporto, FAQ, Bibliografia) e seguendo le attività di progettazione collegate ai più recenti eventi sismici, a partire dall'Aquila fino all'Emilia e successivamente all'Italia Centrale. Si è sempre mantenuto l'obiettivo originario di rendere l'Utente consapevole dell'attività di progettazione col software, compiendo ogni sforzo per evitare un'eccessiva automazione delle procedure di calcolo perché, a causa di un contesto normativo complesso e articolato, si potrebbero generare problemi nella valutazione della sicurezza.
Attraverso Convegni su aggiornamenti del software e divulgazione dei contenuti, Aedes continua a supportare l'attività dei Progettisti strutturali.

A partire dal 2018 la collaborazione di Francesco Pugi con Massimo Mariani, tuttora in corso, ha prodotto nuove Ricerche sugli effetti dei fenomeni sismici (reperibili in questo sito in Bibliografia), evidenziando alcuni aspetti finora trascurati ma fondamentali per lo studio del comportamento degli edifici esistenti.
Disgregazione, caoticità del sisma, componente sismica verticale, spazialità delle accelerazioni, memoria del danno: tutti concetti basilari che stanno ottenendo attenzione crescente, anche attraverso l'individuazione di specifiche tecniche di calcolo. Queste metodologie sono state divulgate dagli Autori in Rete attraverso articoli scientifici (con decine di migliaia di visualizzazioni), in modo da rendere partecipe l'intera comunità professionale, rendendole comprensibili per l'implementazione generale nei software strutturali.
Aedes ha inserito queste procedure nei propri programmi di calcolo, ed attualmente è già possibile considerare la componente sismica verticale nelle elaborazioni di PCM, inclusa l'analisi pushover.

2020 e oltre: l'impegno di Aedes si rinnova ogni giorno, attraverso Ricerca e Sviluppo, sempre a fianco dei Professionisti.